Pastina al pomodoro e manzo

Ed eccoci con una ricetta assolutamente classica. Tra i nutrienti fondamentali per i bimbi c’è il ferro. Come si fa a sapere quanto ferro sta assumendo il nostro bimbo? E perché è così importante?

La pediatra Silvia Scaglioni ci spiega che il ferro consente migliori indici di sviluppo: fra i 6 e i 18 mesi è importante che non ci siano carenze di ferro perché nel nostro bimbo si sta formando rapidamente il sistema nervoso centrale e quindi il cervello. Per ridurre il rischio di carenze, l’indicazione della pediatra è proseguire, quando è possibile, nell’allattamento con il latte materno dopo il 6 mesi. In caso non si possa, meglio usare il latte di proseguimento. Introdurre con lo svezzamento alimenti ricchi di ferro come carne e pesce, evitare il thè che riduce l’assorbimento del ferro e dopo l’anno continuare ad allattare oppure usare il latte di crescita poiché il latte vaccino è carente di ferro. Quindi a questo punto con Chiara Maci, la nostra esperta di cucina, illustriamo una ricetta che potrete usare per ovviare a questo problema, visto che contiene carne.

PASTINA AL POMODORO E MANZO

Ingredienti:
180-200 ml brodo vegetale
25 g pastina cuoricini
80 g omogeneizzato di manzo
30 g pomodoro fresco
1 cucchiaino olio extra vergine di oliva

Scottare il pomodoro, togliere i semini e spellatelo. Passatelo poi al passaverdure.
Scaldate l’omogeneizzato a bagnomaria o nel microonde, dopo aver tolto il tappo.
Cuocete i cuoricini nel brodo vegetale preparato precedentemente e, dopo averli scolati, conditeli con 30 g di pomodoro passato, l’omogeneizzato di manzo ed un cucchiaino di olio extra vergine di oliva a crudo.
Completate il pasto con un vasetto di purea di frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *