Il gioco imitativo – con Stefania Olmi, pedagogista

Imparare a coordinare pensieri e movimenti è una tappa fondamentale per il bambino, perché lo rende sempre più sicuro e più capace di conoscere il mondo. Ma che tipo di giochi possiamo fare per aiutarli a “controllare” il proprio corpo?
Per l’educatrice Vanessa, uno dei giochi più comuni per stimolare la coordinazione sono quelli degli incastri e dei travasi, che sviluppano la coordinazione oculo-manuale.

Ad esempio per i piccoli capire la forma di un oggetto e infilarlo nel posto giusto indica una concezione dello spazio, lo stesso prendere una palettata di sabbia e versarla nel secchiello!

Ma ecco poi il parere della Dott.ssa Olmi:
Il bambino acquisisce ogni giorno competenze nuove: giocare in un ambiente stimolante con giochi multifunzionali ad esempio cavalcare, incastrare mattoncini, ascoltare filastrocche avendo sempre un melodioso feedback sonoro delle diverse azioni facilita lo sviluppo globale del bimbo. Se l’ambiente di gioco permette ad un bambino di circa 3 anni di vivere anche un’esperienza di gioco imitativa “Guarda, guido come il mio papà” allora lo sviluppo cognitivo linguistico e motorio trova il giusto spazio di crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *